Riccardo Scamarcio in ‘Il ladro di giorni’: il trailer del film

Riccardo Scamarcio torna al cinema il 6 febbraio con Il ladro di giorni di Guido Lombardi, autore anche del libro da cui il film è tratto (Feltrinelli). Guardate qui sopra il trailer del film, che AMICA.IT pubblica in esclusiva.

L’avevamo lasciato gangster vintage e 70s style in Lo spietato. Lo ritroviamo padre nel film presentato all’ultima Festa del Cinema di Roma.

Riccardo Scamarcio è il protagonista di Il ladro di giorni, storia di un padre e un figlio che si ritrovano. E viaggiano verso il Sud. Incontri inaspettati. Deviazioni fuori programma. Sguardi che incrociano per raccontarsi… Perché tanti anni fa, il ladro di giorni costrinse Salvo (il figlio) e Vincenzo (il padre) a separarsi…

Il regista/scrittore lo racconta così: «Il ladro di giorni è il racconto di un incontro. Tra un bambino che muove i primi passi nel mondo e un uomo che vi ritorna dopo anni di carcere.

Tra un figlio che ha quasi dimenticato di avere un padre e un padre che stenta a riconoscere in quel bambino suo figlio. Come all’inizio di ogni storia d’amore, diffidano l’uno
dell’altro.

Decidere di fidarsi è un atto di coraggio, come quello di un tuffatore che si lancia nel vuoto. Quel coraggio che, da buon guascone, Vincenzo cerca d’insegnargli, ritrovandosi, invece, a prendere lui lezioni dal figlio, a scoprirsi lui il bambino tra i due.

Il ladro di giorni è anche un viaggio nel passato criminale di Vincenzo, alla ricerca dell’uomo misterioso che lo ha tradito anni prima, condannando lui e suo figlio alla
lontananza. È un istinto potente la vendetta, capace di annebbiare la vista, di trascinarti nei giorni perduti, rubati all’amore, oscurando quella speranza che ha appena ricominciato a brillare.

Ed è così tanto il desiderio del piccolo Salvo di essere amato da quel padre sconosciuto, che anche lui si ritroverà a camminare lungo l’esile confine che separa il bene dal male, i buoni dai cattivi.

Fino all’attimo in cui Vincenzo deciderà di diventare finalmente un uomo».

Articolo a cura di
di Antonella Catena – 08 GENNAIO 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.